Che cos’è l’aoutsearching?

La parola Outsourcing si utilizza soprattutto in ambito aziendale.

E sta a significare o comunque ad intendere la decisione di un’azienda di dare l’incarico ad una società esterna ben specializzata nel settore in cui la stessa azienda opera, al fine di ottenere l’accostamento dei costi in quei svolgimenti verso i quali non si ha una buona efficienza.

 

Vediamo insieme nella pratica

 

Un’azienda quando decide di affidare la propria parte logistica, quale la distribuzione della merce prodotta ad esempio, lo fa perché quest’ultima è più competente e assicura un servizio più mirato e migliore di quello che lei stessa avrebbe potuto offrire.

Fare squadra con un’altra società pratica in quella data mansione, per essere più efficiente di quanto non lo fosse stata prima.

Ovviamente non si tratta solo di gestione, organizzazione magazzino e logistica, la stessa può decidere di far dirigere alla società esterna anche un’altra parte della propria attività aziendale quale la parte contabile, gestione call center, servizio di posta, gestione pagamenti etc etc.  

Questo modo di operare collaborando con esterni più specializzati nel settore, porta l’azienda a crescere e migliorare il proprio business e mercato di clienti e a tagliare dove non serve.

 

Gli svantaggi del aoutsearching

 

Ovviamente con i vantaggi ci possono essere e ci sono anche i svantaggi, ma quali sono?

Lo svantaggio principale, se così possiamo definirlo, è ovviamente quello che porta a porre molta attenzione nella gestione delle informazioni relative ai clienti, in quanto sono dati sensibili e quindi è bene sapere a chi si passano e chi li gestisce.

Ovviamente questo è l’unico aspetto, molto importante, di cui tenere conto.

Per il resto questo tipo di contratto è stato anche usato come sistema innovativo per ridurre o il personale del reparto che si è deciso di esternalizzare.

Leave a Reply